logo
Disabilita preloader

Giornata Mondiale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

20/11/2018

Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. La data ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, e coincide con un duplice anniversario: quello della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo (1789) e quello della Dichiarazione dei Diritti del Bambino (1959). Sono oltre 190 i Paesi nel mondo che hanno ratificato la Convenzione: l’Italia l’ha ratificata nel 1991. 

I principi fondamentali della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sono 4: non discriminazione; superiore interesse (l’interesse dei bambini e delle bambine deve avere la priorità); diritto alla vita, alla sopravvivenza e allo sviluppo; ascolto delle opinioni del minore.

Negli articoli 28 e 29 si riconosce il diritto dei bambini e delle bambine all’educazione: gli Stati che hanno firmato la convenzione si impegnano ad adottare misure per promuovere la regolarità della frequenza scolastica e la diminuzione del tasso di abbandono della scuola. 

Dal dossier della campagna «Indifesa» dell’Associazione Terre des Hommes che sostiene i diritti dei minori, emerge che negli ultimi dieci anni in Italia la condizione dei più fragili è peggiorata: in particolare, si legge nel report, riguardo la pedopornografia e le gravidanze tra minorenni. Sono aumentati anche i bambini, soprattutto bambine, vittime di violenza domestica che hanno raggiunto il 43%, con 1723 molestati nel 2017 in famiglia. L’Onu ha stimato che ogni anno nel mondo tra i 133 e i 275 milioni di bambini assistono a episodi di violenza in casa.

Anche quest’anno il network Nickelodeon sosterrà la Giornata con la messa in onda una programmazione speciale e dedicata.

Dalle 20:00 andrà in onda il monologo contro il bullismo che la creator Jenny De Nucci ha letto lo scorso giugno sul palco dello SlimeFest di Nickelodeon a Mirabilandia, un estratto del «Monologo sul Bullismo» di Paola Cortellesi che racconta la storia Giancarlo Catino, un ragazzo di 14 anni, che ha sconfitto il bullismo con la forza di un abbraccio.

 

(Fonte: www.corriere.it)

< Archivio