logo
Disabilita preloader

Vaisakhi, la festa dei Sikh

12/04/2019

Vaisakhi, come si celebra la festa dei Sikh

Il Vaisakhi, il 14 aprile, per le strade di Punjab (India del nord-ovest) sfilano cortei colorati, fiori profumati decorano le vie e giocolieri e mercati animano l’atmosfera in un tripudio di colori. Canti e preghiere echeggiano nell’aria. È la festa o Baisakhi, una delle feste più importanti per i Sikh in quanto rappresenta il battesimo di questa religione, la nascita nel 1699 del Khalsa ad opera dell’ultimo capo sikh Gobind Singh.

Vaisakhi è anche la festa del raccolto

è il giorno in cui si saluta l’arrivo della primavera e del nuovo anno. In questa giornata così importante per la cultura indiana, gli agricoltori ringraziare per il raccolto ottenuto e pregano nella speranza che il successivo lo sia altrettanto. Per l’occasione viene celebrata la danza Bhangra, che racconta le fasi dell’agricoltura dalla semina al raccolto, e si indossano abiti nuovi e molto colorati.

Pertanto per gli indiani sikh Vaisakhi è sia un momento di festosa celebrazione della primavera sia occasione per festeggiare orgogliosamente le proprie origini e la propria identità religiosa.

La festa Vaisakhi nei templi

Il giorno in cui si festeggia Vaisakhi, la mattina i Sikh sono soliti recarsi a pregare presso i templi (gurdwara). Uno dei templi più belli dove festeggiare Vaisakhi è il grande tempio d’oro Harmandir, che si trova ad Armistar su un’isoletta artificiale collegata alla terra ferma dal ponte del Guru, in uno scenario particolarmente suggestivo.

Durante la cerimonia le donne sikh indossano il salwar kameez, l’abito tradizionale dell’india nord-occidentale, e gli uomini il tradizionale turbante.

Al termine della cerimonia, che dura alcune ore, fuori dal tempio vengono serviti piatti tipici indiani vegetariani.

Dove si festeggia Vaisakhi?

Vaisakhi è una festa talmente importante che, ovviamente, viene festeggiata da tutte le comunità Sikh sparse per il mondo. Infatti, oltre ai 19 milioni di Sikh che vivono in India, ci sono quasi un altro milione di Sikh che vivono all’estero. La più grande comunità Sikh si trova in Inghilterra, mentre la seconda si trova in Canda; seguono gli USA.

Anche in Italia la comunità Sikh è presente e molto unita: oltre 70.000 Sikh in occasione di Vaisakhi si recano presso i 33 gurdwara sparsi sul territorio per festeggiare insieme, leggere i testi sacri, cantare e pregare accompagnati da tabla e harmonium, sfilando in cortei coloratissimi. I festeggiamenti presso i templi di Castalgomberto, Novellara, Meccarese e soprattutto a Flero, in provincia di Brescia, sono imperdibili; a Flero infatti si trova il tempio più grande del nord Italia, che per l’occasione del Vaisakhi raduna più di 15.000 Sikh.

Fonti:

http://www.giuntiscuola.it/sesamo/in-classe/calendario-multiculturale/vaisakhi-la-festa-dei-sikh-india/

http://www.aboutindia.it/India-festa-vaisakhi-capodanno-sikh

https://www.extrabanca.com/extrapeople/eventiecuriosita/vaisakhi-la-festa-dei-sikh/

 

< Archivio